Escoubleau de Sourdis, François

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

François Escoubleau de Sourdis (Thouars, 25 ottobre 1574 – Bordeaux, 8 febbraio 1628) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico francese, membro della Congregazione del Sant'Uffizio.

Biografia

Nobile francese, conte de La Chapelle, non era destinato in quanto primogenito alla carriera ecclesiastica. Partecipò all'assedio di Chartres nel 1591. Ma dopo aver conosciuto Federico Borromeo e Filippo Neri a Roma, decise di prendere l'abito. Nominato abate, fu quindi creato cardinale il 3 marzo 1599 e arcivescovo di Bordeaux il 5 luglio dello stesso anno.
Nel 1621 fu incluso tra i membri della Congregazione del Sant'Uffizio (giurò come cardinale inquisitore il 14 luglio 1621).

Bibliografia

  • Philippe Loupès, L'apogée du catholicisme bordelais 1600-1789, Mollat, Bordeaux 2001.
  • Pierre-Noël Mayaud, Les «Fuit congregatio sancti officii in … coram …» de 1611 à 1642. 32 ans de vie de la Congrégation du Saint Office, in "Archivum Historiae Pontificiae", 30, 1992, pp. 231-289: pp. 263, 287.
  • Louis-Waldemar Ravenez, Histore du cardinal François de Sourdis, G. Gounouilhou, Bordeaux 1867.
  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 230-231.

Links

Voci correlate

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

uc?export=view&id=1_usu8DkYtjVJReospyXXSN9GsF3XV_bi

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License