Sallua, Vincenzo Leone

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Vincenzo Leone Sallua (Garessio, 24 luglio 1815 - Roma, 21 dicembre 1896) è stato un inquisitore domenicano e arcivescovo.

Fu vicario inquisitoriale a Lugo (dal 1841) e primo socio del commissario generale del Sant'Uffizio (1850-1870), oltre che consultore della Congregazione del Sant'Uffizio (dal 1850). Nel 1851 conseguì il titolo di magister sacrae theologiae. Nel marzo 1852 fu nominato inquisitore di Spoleto. Dal 1869 al 1872 fu provinciale del suo ordine per la Lombardia. Dal 1870 al 1896 fu commissario generale del Sant'Uffizio. Nel 1877 fu altresì nominato arcivescovo di Calcedonia.

Bibliografia

  • Herman H. Schwedt, Tobias Lagatz (a cura di), Prosopographie von romischer Inquisition und Indexkongregation: 1814-1917, Schöningh, Paderborn 2005, pp. 1299-1303 (e bibliografia ivi).

Links

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License