Tnetopsichismo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Lo tnetopsichismo è una dottrina secondo la quale l'anima muore congiuntamente alla morte del corpo per risorgere infine con esso al momento del Giudizio Universale. Sostenuta nel II sec. da Taziano il Siro e diffusasi in età tardoantica (il termine specifico fu coniato da Giovanni Damasceno solo nell'VIII sec.), nel Cinquecento trovò sostenitori nel mondo delle eresie più radicali (anabattisti e antitrinitari in particolare).

Bibliografia

  • Dario Pfanner, Psicopannichismo e tnetopsichismo: breve analisi della controversia sul destino dell'anima dall'epoca tardo-antica all'età moderna, in Salvezza delle anime, disciplina dei corpi. Un seminario sulla storia del battesimo, a cura di Adriano Prosperi, Edizioni della Scuola Normale Superiore, Pisa 2006, pp. 573-88

Voci correlate

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]