Sede inquisitoriale di Ferrara

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

L'Inquisizione operò a Ferrara fin dal XIII secolo. La prima notizia di un Inquisitore di Ferrara risale al 1265. L'Inquisizione di Ferrara aveva competenza su tutti i territori dello Stato estense, comprese dunque Modena e Reggio, dove risiedevano vicari dell'Inquisitore ferrarese. Nel 1598, con la devoluzione di Ferrara alla Chiesa, l'Inquisitore di Ferrara perse la competenza su Modena e Reggio, che divennero sedi inquisitoriali autonome.
L'Inquisizione fu abolita a Ferrara in età napoleonica: prima nel 1796, poi, dopo che nel 1799 i Francesi avevano abbandonato la città e i nuovi occupanti austriaci avevano abolito i provvedimenti napoleonici, di nuovo nel 1801 con il ritorno dei francesi nella città. Con la Restaurazione (1815) Ferrara tornò ancora nelle mani del papa e l'Inquisizione vi fu di nuovo formalmente operativa fino all'annessione della città al Regno d'Italia (1860).

Vedi anche : Lista degli Inquisitori di Ferrara

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]