Sede inquisitoriale di Asti

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

L'Inquisizione iniziò a operare ad Asti nel XIII secolo, in concomitanza con l'arrivo dei domenicani nella città (il convento domenicano di S. Maria Maddalena in Asti fu il più antico del Piemonte). L'Inquisitore di Asti aveva competenza anche sui territori di Torino e di Chieri. A partire dagli anni ottanta del XV secolo Asti e Torino divennero sedi separate. La struttura di entrambi i tribunali si stabilizzò nei decenni successivi alla Licet ab initio, che furono anche quelli della "stabilizzazione" dello Stato sabaudo.
Il tribunale di Asti era ormai quasi inattivo ad inizio Settecento, allorché era governato non più da un Inquisitore ma da un vicario generale, Giacomo Bonati da Firenze (in funzione dal 1698 al 1714).
L'Inquisizione fu formalmente soppressa in tutto il Piemonte nel 1799.

Vedi anche : Lista degli Inquisitori di Asti

Bibliografia

  • Vincenzo Lavenia, Asti, in DSI, vol. 1, pp. 110-111

Links

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]