Pighini, Sebastiano

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Sebastiano Antonio Pighini o Pighino (Arceto, Reggio Emilia, 17 settembre 1500 - Roma, 22 novembre 1553) è stato un canonista e cardinale.

Uditore della Sacra Rota, eletto vescovo di Alife nel 1546 (passato quindi al vescovado di Ferentino nel 1548 e a quello di Manfredonia nel 1550), partecipò al concilio a Trento e a Bologna nel 1547-48. Nel 1548 fu inviato insieme ad Alvise Lippomano in Germania per coadiuvare il nunzio ordinario Pietro Bertano. Fu poi lui stesso nunzio ordinario presso Carlo V dal 1550 al 1551. Nel 1551-52 fu quindi uno dei tre presidenti del concilio, riapertosi a Trento (con Marcello Crescenzi e Alvise Lippomano). Il 20 dicembre 1551 fu nominato cardinale. Tra 1550 e 1552 ricoprì anche l'ufficio di datario. Nel 1552-53 è attestata la sua presenza alle riunioni della Congregazione del Sant'Uffizio.
Morì a Roma il 22 novembre 1553.

Bibliografia

  • Pighini, Sebastiano, in MORONI, vol. 53, pp. 48-49
  • Giulio Agosti, Il Cardinale Sebastiano Pighini. Sua vita e rapporti con Ercole II, duca di Ferrara, e con la Comunità Reggiana, in "Bollettino storico reggiano", XXIV, 1991, pp. 17-59
  • Herman H. Schwedt, Die Anfänge der Römischen Inquisition. Kardinäle und Konsultoren 1542 bis 1600, Herder, Freiburg 2013, pp. 203-04

Links

Voci correlate

Article written by Daniele Santarelli | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]