Migliavacca, Raimondo Maria

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Raimondo Maria Migliavacca (Milano, ca. 1719 - Parma, 19 agosto 1796) è stato un inquisitore domenicano, commissario generale del Sant'Uffizio dal 1779 al 1789.

Magister sacrae theologiae, predicatore in varie città della penisola italiana, dopo esser stato vicario generale dell'Inquisizione di Parma (nominato nel 1750), fu Inquisitore di Gubbio dal 1763 al 1765 e Modena dal 1764 fino al 1779, allorché venne chiamato a Roma per svolgere la funzione di commissario generale del Sant'Uffizio. Tenne l'incarico fino al 1789, allorché si dimise e si ritirò in convento a Parma, dove morì nel 1796.

Bibliografia

  • Hubert Wolf, Herman H. Schwedt, Jyri Hasecker, Dominik Höink, Judith Schepers, Prosopographie von Römischer Inquisition und Indexkongregation 1701-1813, Schöningh, Paderborn 2010, vol. II, pp. 832-833.

Voci correlate

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License