Speciale, Pietro

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Pietro Speciale (Speziale) (Cittadella, 1478 - Cittadella, giugno 1554) è stato un umanista, maestro di scuola ed eretico.

Lavorò per trent'anni al suo trattato De Dei gratia, che pubblicò nel 1542, rivendicando di aver formulato prima di Lutero la dottrina della giustificazione per fede. In forte contrasto con Lutero, Speciale affermava tuttavia la libertà della volontà umana e non condivideva pienamente la sua rottura con Roma.

Progressivamente avvicinatosi all'anabattismo, nel 1543 Speciale fu arrestato dall'Inquisizione veneziana. Rimase in carcere a Venezia fino al 1551, allorché, vecchio e malato, cedette ed abiurò. Rientrato a Cittadella, morì nel giugno 1554.

A Cittadella, dove era maestro di scuola, Speciale diede grande impulso alla diffusione delle nuove idee religiose. Tra l'altro, fu lui a convertire Francesco Spiera.

Bibliografia

  • Salvatore Caponetto, La Riforma protestante nell’Italia del Cinquecento, Claudiana, Torino 19972, pp. 62-64
  • Aldo Stella, Dall’anabattismo al socinianesimo nel Cinquecento veneto, Liviana, Padova 1967
  • Aldo Stella, Anabattismo e antitrinitarismo in Italia nel XVI secolo, Liviana, Padova 1969
  • Ester Zille, Gli eretici a Cittadella nel Cinquecento, Rebellato, Cittadella 1971

Link

Article written by Daniele Santarelli | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]