Singlitico, Pietro Paolo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-88-942416-0-0 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Secondo l'inquisitore fra’ Lorenzo di Orseti da Bergamo, Pietro Paolo Singlitico era fratello di Franzino. Anche lui inizialmente fu sospettato dall’inquisitore di avere abbracciato dottrine eretiche ma – come si è già detto –, anche nel suo caso le autorità civili intervennero proibendo le audizioni. Per quanto riguarda poi il procedimento aperto a suo carico dal Sant’Uffizio veneziano (1555), esso rimase incompiuto. Dalle testimonianze, tuttavia, risulta che Pietro Paolo non solo aveva abbracciato le dottrine devianti di Franzino, ma ne aveva fatto un’attiva propaganda a Cipro. Il suo nome, inoltre, fu coinvolto nella vicenda di un altro propagandista eretico nell’isola, fra’ Ambrogio da Milano (Ambrogio Cavalli), la cui predicazione quaresimale nel 1544 a Nicosia gli costò un processo e l’arresto a Venezia nel gennaio 1545. Ciononostante, e probabilmente per intervento delle autorità civili, al contrario di Franzino, Pietro Paolo venne liberato.

Per la bibliografia vedi: Franzino Singlitico

Article written by Stathis Birtachas | Ereticopedia.org © 2018

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License