Passerini, Pietro Maria

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Pietro Maria Passerini (Sestola, Modena, 17 giugno 1597 - Roma, 21 giugno 1677) è stato un canonista, teologo e inquisitore domenicano.

Biografia

Entrato nel convento domenicano di Cremona, studiò quindi a Bologna (presso il convento di S. Domenico). A Cremona fu poi lettore di teologia (incarico che svolse anche a Bosco Marengo) e priore del suo vecchio convento; servì inoltre come teologo il cardinale Pietro Campori. Dal 1644 al 1649 fu assistente del generale dell'ordine domenicano Tommaso Turchi, che seguì nei suoi viaggi in Francia, nelle Fiandre e in Spagna.
L'8 settembre 1650 fu nominato inquisitore di Bologna, carica che dovette lasciare nel 1651 (si occupò prevalentemente di persecuzione contro la magia). In quell'anno fu nominato procuratore generale dell'ordine e si trasferì a Roma, dove fu professore di teologia alla Sapienza (mantenne sia la carica di procuratore sia la cattedra fino al 1677). Nel 1669-70 fu vicario generale dell'ordine. Il 29 maggio 1569 fu nominato consultore del Sant'Uffizio.

Opere

Bibliografia

  • Gian Luigi Betti, Il processo per magia di un ‘bellissimo ingegno’ nella Bologna del seicento, in "Bruniana & Campanelliana", 12/1, 2006, pp. 113-136
  • Bernardino Ricci, Un grande teologo e canonista domenicano del secolo XVII (Francesco Pier Maria Passerini), in "Memorie Domenicane", 40, 1923, pp. 165- 182, 436-443
  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 460-463.

Article written by Daniele Santarelli | Ereticopedia.org © 2014-2017
A very special thank to Herman H. Schwedt

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]