Visconti, Pier Martire

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Pier Martire Visconti da Taggia è stato un inquisitore domenicano.

Lettore di teologia, fu assistente del maestro generale del Sant'Uffizio nel 1588 (nominato il 16 dicembre 1587, giurò il 4 gennaio 1588). Il 21 dicembre 1588 fu nominato Inquisitore di Cremona. Esercitò tale funzione fino al 1596. Nel 1597 era vicario inquisitoriale a Modena e a Reggio Emilia, su cui aveva giurisdizione l'Inquisitore di Ferrara. Con il passaggio di Ferrara allo Stato della Chiesa, Reggio divenne sede inquisitoriale autonoma e Visconti ne fu il primo titolare. Nel 1600 condannò e fece bruciare in effigie Emanuele Mocato, apostata dal cattolicesimo all'ebraismo.
Morì nel 1607.

Bibliografia

  • Herman H. Schwedt, Die Anfänge der Römischen Inquisition. Kardinäle und Konsultoren 1542 bis 1600, Herder, Freiburg 2013, pp. 266-67

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]