Lazise, Paolo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-88-942416-0-0 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Paolo Bevilacqua di Lazise (noto come Paolo Lazise) (Verona, 1508 - Strasburgo, gennaio 1544) è stato un umanista e monaco agostiniano passato alla Riforma.

Entrò tra i canonici regolari lateranensi nel 1528. Studiò a Padova. Nel 1541 approdò al monastero di San Frediano di Lucca per insegnare latino, chiamato da Pietro Martire Vermigli. Con quest'ultimo nell'agosto 1542 fuggì da Lucca, riparando a Strasburgo, dove ottenne una cattedra di greco all'Università. A Strasburgo Lazise morì poco dopo, nel gennaio 1544.

Bibliografia

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]