Abbaticchio, Ortensio

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Ortensio Abbaticchio è stato un eretico calvinista del XVI secolo condannato a morte dall'Inquisizione romana.

Originario di Cutrufiano (nei pressi di Otranto), di tendenze calviniste, fu arrestato a Napoli su ordine dell'arcivescovo Alfonso Carafa e del suo vicario Giovanni Luigi Campagna. Del suo caso si occupò anche Giulio Antonio Santori, allora vicario generale della diocesi di Caserta. Provò a salvarsi accusando a sua volta i suoi accusatori di voler avvelenare Pio IV per vendicarsi del Processo Carafa. Estradato a Roma nel 1565, fu impiccato il 15 giugno 1566.

Bibliografia

  • Luigi Amabile, Il Santo Officio della Inquisizione in Napoli, Lapi, Città di Castello 1892, vol. I, p. 272, n. 3.
  • Delio Cantimori, Abbaticchio, Ortensio, in DBI, vol. 2 (1960)
  • Vincenzo Ligori, Ortensio Abbaticchio, eretico. Il medico che calunniò il Cardinal di Napoli di voler venenar il Papa, in «Bollettino Storico di Terra d'Otranto», 10, 2000, pp. 19-55
  • Processo Morone2, vol. 1, p. 66, nota 19; vol. 3, pp. 477-478, nota 384.

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013-2016

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]