Brunetto, Orazio

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Orazio Brunetto (Porcia, 1521 - Pordenone, 1587) è stato un medico, che coltivò interessi filosofici e teologici e si avvicinò alla Riforma protestante.

Si addottorò in medicina presso l'Università di Padova, dove fu allievo di Giovanni Battista da Monte. Nel 1545, a Venezia, aderì alle idee della Riforma (su di lui ebbe un'influenza decisiva il medico eterodosso Leandro Zarotto di Capodistria, che lo introdusse a Pier Paolo Vergerio).
Nel 1548 pubblicò a Venezia, presso Andrea Arrivabene, le sue Lettere, opera dedicata a Renata di Francia, opera intrisa di spiritualismo.
Brunetto coltivava d'altronde interessi filosofici e teologici, come testimoniano i suoi stretti rapporti e il suo intenso dialogo intellettuale con Sisto da Siena, che lo citò nel corso del processo inquisitoriale che subì a Roma nel 1552 (senza conseguenze per Brunetto).
Negli ultimi anni praticò la medicina a Pordenone, dove morì nel 1587.

Bibliografia

  • Andrea Del Col, Note sull’eterodossia di fra Sisto da Siena: i suoi rapporti con Orazio Brunetto e un gruppo veneziano di «spirituali», in "Collectanea Franciscana", XLVII, 1977, pp. 27-64.
  • Andrea Del Col, Brunetto, Orazio, in Dizionario biografico dei friulani (on line).

Testi on line

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]