Quarto, Oddo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Oddo Quarto (Monopoli, ca. 1506 - Venezia?, post 1567) membro di un'abbiente famiglia di origine padovana, il ramo al quale egli apparteneva si era stabilito a Monopoli, è stato un attivo propagatore della Riforma protestante, perseguitato dall'Inquisizione.

Fu servitore di Camillo Orsini dal 1526, allorché l'Orsini era capitano al servizio della Repubblica di Venezia, fino agli anni quaranta. Come Orsini, Quarto fu in strette relazioni con diversi esponenti del gruppo degli "spirituali", soprattutto in area veneta (particolarmente stretto fu il suo legame con Ulisse Martinengo e con gli ambienti vicentini), dove, a partire dagli anni quaranta, soggiornò stabilmente, spostandosi tra Venezia, Padova e Monselice, dove era proprietario di terreni (aveva sposato la nobile padovana Laura Dondi dell’Orologio). Dal 1562 al 1567 subì un lungo processo inquisitoriale da parte del Sant'Uffizio di Venezia, conclusosi con la condanna al carcere perpetuo (sentenza del 1° luglio 1567), cosa che irritò non poco Pio V, che ne auspicava la condanna a morte, ritenendolo impenitente e relapso. Dopo questa condanna, non si hanno ulteriori notizie su di lui.

Bibliografia

  • Processo Morone2, vol. I, pp. 239-40, nota 134.
  • Roberto Beccaria, L'esperienza religiosa di Oddo Quarto da Monopoli, in "Bollettino della Società di Studi Valdesi", CXIII, 1996, pp. 3-48.
  • Giorgio Caravale, Quarto, Oddo, in DBI, vol. 85 (2016).
  • Cesare Vasoli, Il processo per eresia di Oddo Quarto in Id., Civitas mundi. Studi sulla cultura del Cinquecento, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 1996, pp. 139-189.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License