Del Medico, Niccolò

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Niccolò Del Medico fu condannato a morte dall'Inquisizione di Genova nel novembre 1723 per furto sacrilego (aveva rubato una pisside con ostie consacrate), come risulta da una lettera della Congregazione del Sant'Uffizio all'Inquisitore di Genova datata 27 novembre 1723, con le disposizioni per il rilascio al braccio secolare del condannato.

Bibliografia

  • Andrea Del Col, L’Inquisizione in Italia. Dal XII al XXI secolo, Mondadori, Milano 2006, p. 735.
  • Romano Canosa, Storia dell'Inquisizione in Italia: dalla metà del Cinquecento alla fine del Settecento, vol. II, Torino e Genova, Sapere 2000, Roma 1988, pp. 200-201, nota 12.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License