Diodati, Michele

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Michele Diodati (1510-1583) è stato un patrizio e uomo politico lucchese.

Più volte gonfaloniere della Repubblica di Lucca, fu profondamente influenzato da Pietro Martire Vermigli, convertendosi di fatto alla fede riformata. Nel 1558 fu convocato a Roma dall'Inquisizione nel quadro dell'accellerazione impressa alla persecuzione anti-ereticale da papa Paolo IV. L'ascesa al papato del più moderato Pio IV ne favorì l'assoluzione nel 1560, dopodiché poté far rientro in patria.

Bibliografia

  • Manlio Fulvio, Una famiglia lucchese: I Diodati, in «Actum Luce», 12 (1983), pp. 7-31
  • Mario Turchetti, Diodati, Carlo, in DBI, vol. 40 (1991)

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014
To be improved

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]