Sozzini, Mariano

Mariano Sozzini o Socini, detto il Giovane (Siena, 1482 - Bologna, 26 agosto 1556) è stato un giurista e avvocato.

Insegnò nelle Università di Siena (1504-17 e 1523-25), Pisa (1517-23), Padova (1525-42) e infine Bologna (1542-56), dove succedette in cattedra ad Andrea Alciati.
Nell’estate 1553 subì un'indagine inquisitoriale da parte dell'Inquisizione di Bologna. Ma l'iniziativa dell'inquisitore bolognese Reginaldo Nerli fu fermata dal suo predecessore Girolamo Muzzarelli, maestro del Sacro Palazzo e nunzio in Germania, che, intervenuto di concerto con papa Giulio III, riconciliò in segreto Mariano all'inizio del 1554.

Morì a Bologna il 26 agosto 1556 e dopo la sua morte la sua famiglia rientrò a Siena.

Bibliografia

  • Paul F. Grendler, The Universities of the Italian Renaissance, Johns Hopkins University Press, London 2002
  • Aldo Stella, Una famiglia di giuristi fra eterodossi padovani e bolognesi: Mariano e Lelio Sozzini (1525-1556), in Rapporti tra le università di Padova e Bologna. Ricerche di filosofia, medicina e scienza. Omaggio dell'Università di Padova all'Alma mater bolognese nel suo nono centenario, a cura di Lucia Rossetti, LINT, Trieste 1988, pp. 128-160
  • Michaela Valente, I Sozzini e l’Inquisizione, in Lech Szczucki (a cura di), Faustus Socinus and his Heritage, Polish Academy of Sciences, Kraków 2005, pp. 29-51

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]