Ginammi, Marco

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Marco Ginammi (Venezia, 1590 - Venezia, post 1654) è stato uno stampatore e libraio.

Figlio di un tipografo bresciano trasferitosi a Venezia, stampò nella sua attività di editore, alla quale affiancò quella di libraio, circa 170 edizioni.

Fu amico di Ludovico Zuccolo e di Cesare Cremonini e probabilmente in stretto contatto con ambienti sarpiani e anticuriali.

Tra le sue edizioni figurano molte opere messe all'Indice, in particolare di Aretino e di Machiavelli. Nonostante ciò, non subì mai alcuna persecuzione, probabilmente grazie agli appoggi di cui godeva nel patriziato veneziano.

Bibliografia

  • Paul F. Grendler, Ginammi, Marco, in DSI, vol. 2, p. 688
  • Lucinda Spera, Ginammi, Marco, in DBI, vol. 55 (2011)

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014
To be improved

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]