Megalio, Marcello

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Marcello Megalio o Megali è stato un teologo, giurista e inquisitore, appartenente all'ordine dei Teatini.

Calabrese (nato a Squillace), dottore in utroque iure, entrato nei teatini nel 1592, fu consultore dell'Inquisizione di Modena e predicatore nella cattedrale della città.

Oltre a varie opere di teologia, pubblicò una Praxis criminalis canonica pro foro ecclesiastico regularis ac seculari (Neapoli, typis Iacobi Gaffari, 1638), dedicata al cardinale inquisitore Guido Bentivoglio. Scrisse altresì un trattato sulla confessione (pubblicato a Modena presso Giuliano Cassiano tra 1619 e 1621).

Nelle Resolutiones (Napoli 1634) accennò al caso del confratello teatino Geminiano Mazzoni, lamentando come un'ingiustizia il fatto che questi fosse stato dichiarato eretico formale.

Bibliografia

  • Giovanni Romeo, Esorcisti, confessori e sessualità femminile nell'Italia della Controriforma. A proposito di due casi modenesi del primo Seicento, Le Lettere, Firenze 1998, in part. pp. 80-86
  • John Tedeschi, Megalio, Marcello, in DSI, vol. 2, pp. 1016-17 (e bibliografia ivi citata)

Testi on line

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013-2015

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]