Lista dei vicari inquisitoriali di Modena (XVI sec.)

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

PAY ATTENTION : WORK IN PROGRESS ON THIS PAGE

Per le notizie storiche sull'Inquisizione a Modena vedi: Sede inquisitoriale di Modena. Fino al 1598 a Modena risiedette un vicario dell'Inquisitore di Ferrara (per gli Inquisitori di Modena dal 1598 in poi vedi: Lista degli Inquisitori di Modena). La lista che segue si riferisce ai vicari del XVI sec.
Vedi altresì la scheda sulla Vicariato inquisitoriale di Modena sul sito Symogih.org
Nota bene: le date entro parentesi si riferiscono al periodo in cui la presenza di tale o talaltro inquisitore è attestata nelle fonti. Esse non coincidono sempre con le date effettive di inizio e fine mandato, che in diversi casi non si possono precisare con esattezza.

  • Bartolomeo Spina (1518-1520)
  • Tommaso da Vicenza (1522-1523)
  • Paolo da Verona (1533-1534)
  • Stefano da Guinzano (1534-1536)
  • Michele Coltri (1536-?)
  • Placido Bechigni da Parma (1539)
  • Girolamo Papino da Lodi (1539-40)
  • Costanzo Morandi (1542-1544)
  • Angelo Valentini (1545-1546)
  • Clemente da Modena (1549-1550)
  • Matteo Maria Maressi (1561)
  • Vincenzo da Imola (1564-1565)
  • Angelo Mirabino da Faenza (1566-1568)
  • Egidio da Correggio (1569-1570)
  • Sisto Visdomini (1570-1571)
  • Alberto Marzolini (1571-1572)
  • Francesco da Carpi (1573-1575)
  • Aurelio Mariani (1575-?)
  • Tommaso da Modena (1581)
  • Abondio Friddi (1581-1582)
  • Raffaele da Milano (1593-1595)
  • Timoteo da Vigole (1596)
  • Pier Martire Visconti da Taggia (1597-1598)

Bibliografia

  • Giuseppe Trenti, I processi del tribunale dell'inquisizione di Modena: inventario generale analitico 1489-1784, Aedes Muratoriana, Modena 2003
  • Domizia Weber, Sanare e maleficiare. Guaritrici, streghe e medicina a Modena nel XVI secolo, Carocci, Roma 2011, p. 62

Page created by Redazione | Ereticopedia.org © 2016

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]