Rojas, Juan de

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Juan de Rojas è stato un giurista e inquisitore spagnolo del XVI secolo.

Dottore in utroque iure presso l'Università di Salamanca, fu inquisitore a Valencia e vicario generale a Zamora e a Pamplona. Nel 1577-78, prima di morire, fu inquisitore di Sicilia e vescovo di Agrigento, durante il viceregno di Marcantonio Colonna, com'è noto costantemente in conflitto con le autorità ecclesiastiche. Nel 1566 pubblicò a Estella una raccolta dei suoi scritti, uscita col titolo De successionibus, de haereticis, et singularia in fidei favorem. Nel 1572 ne venne ristampata a Valencia solo la parte De haereticis, una cum quinquaginta analyticis assertionibus et privilegiis inquisitorum, che ebbe un certo successo, venne ristampata a Venezia nel 1573 e inclusa nel 1574 in una celebre raccolta curata da Francisco Peña1. Il successo del De haereticis favorì la ristampa dell'intera raccolta in cui era stato incluso2.

Bibliografia

  • John Tedeschi, Rojas, Juan de, in DSI, vol. 3, p. 1337 (e bibliografia ivi citata)

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]