Nacchianti, Jacopo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Jacopo (al secolo Giovan Battista Romolo) Nacchianti (Firenze, 15 ottobre 1502 - Chioggia, 25 aprile 1569) è stato un vescovo appartenente all'ordine domenicano.

Biografia

Entrò nel convento domenicano di San Marco a Firenze nel 1518, si perfezionò all'Università di Bologna.
Fu priore (a Pisa e a Lucca) e insegnò teologia (a Perugia e a Roma). Predicatore alla corte di Paolo III, fu nominato vescovo di Chioggia nel 1544.
Partecipò attivamente al concilio di Trento, attirandosi con i suoi interventi sospetti di eresia. L'indagine inquisitoriale a suo carico fu avviata nel 1548 e si concluse, sotto il papato di Giulio III, durante il quale Nacchianti fu convocato a Roma, con un'assoluzione papale che indignò i cardinali del Sant'Uffizio. Governò la sua diocesi fino alla morte, avvenuta nel 1569.

Bibliografia

  • Wietse De Boer, Nacchianti, Giovanni Battista  in DBI, vol. 77 (2012) 
  • Processo Morone2, pp. 85-86 nota 91
  • Gianmario Italiano, La pastorale eterodossa di Iacopo Nacchianti a Chioggia (1544-48), in "Rivista storica italiana", CXXIII (2011), pp. 741-791

Links

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013
To be improved

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]