Bartoli, Giuseppe

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Giuseppe Bartoli (…, 1644 - …, marzo 1726) fu notaio del Sant'Uffizio dal 1693 al 1722.

Già sostituto del notaio del Sant'Uffizio (il relativo giuramento avvenne il 20 ottobre 1668), fu nominato notaio del Sant'Uffizio il 3 novembre 1693 (e, contestualmente, anche consultore del Sant'Uffizio). Esercitò l'incarico di notaio fino al gennaio 1722 (allorché si dimise).

Bibliografia

  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 83, 660.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]