Scannapeco, Girolamo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Girolamo Scannapeco o Scannapieco è stato un ecclesiastico del XVI sec., legato ad ambienti ereticali.

Cultore di diritto canonico, fu tra i primi valdesiani napoletani e fu legato a Gian Francesco Alois e al gruppo eterodosso di Piedimonte di Casolla (Caserta). Fu anche molto amico di Mario Galeota, con il quale leggeva le opere di Juan de Valdés destinate ad essere trascritte, oltre che di Giulia Gonzaga. Nel 1551 si presentò spontaneamente a Roma per giustificarsi dalle accuse di eresia. Morì nel 1552.

Bibliografia

  • Processo Morone2, vol. III, p. 856, nota 17.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License