Finucci, Girolamo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Girolamo Finucci (Pistoia, 1508 - La Canea, Creta, 30 ottobre 1570) è stato un predicatore e controversista.

Entrò nell'ordine francescano nel 1530 e nel 1553 si fece cappuccino.
Dell'ordine cappuccino fu definitore generale (1555 e 1567), provinciale in Toscana (1558) e a Napoli (1560) e vicario provinciale a Bologna (1566). Partecipò all'ultima fase del concilio di Trento. Fu rettore dello Studio generale dell'ordine cappuccino a Roma (nomina nel 1567).

Nell'agosto 1550 predicò a Bergamo contro i luterani. Fu per questo aspramente redarguito dal vescovo Vittore Soranzo, che proteggeva gli eretici (Finucci testimoniò quindi nel primo processo inquisitoriale contro Soranzo).
Nell'ottobre 1567 confortò Pietro Carnesecchi prima dell'esecuzione. Pio V avrebbe voluto farlo cardinale, ma egli rifiutò la nomina, raccomandando quella di Giulio Antonio Santoro.

Nel 1570 partì con la flotta cristiana che andava a combattere contro i Turchi a capo di una trentina di cappellani cappuccini. Morì di peste a Creta nel 1570.

Bibliografia

  • Dario Busolini, Girolamo da Pistoia, in DBI, vol. 56 (2001)
  • Massimo Firpo, Vittore Soranzo vescovo ed eretico. Riforma della Chiesa e Inquisizione nell'Italia del Cinquecento, Laterza, Roma-Bari 2006
  • Processo Soranzo, t. I, pp. 15 sgg.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]