Casanate, Girolamo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Girolamo Casanate (Napoli, 13 febbraio 1620 - Roma, 3 febbraio 1700) è stato un cardinale, appartenente all'ordine domenicano, membro del Sant'Uffizio, bibliotecario di Santa Romana Chiesa.

Nel 1633 entrò nell'ordine domenicano e nel 1635 si addottorò in utroque iure presso l'Università di Napoli.
Trasferitosi a Roma, la sua carriera si avviò sotto la protezione del cardinale Giovanni Battista Pamphili, poi papa Innocenzo X (1644-1655). Fu governatore della Sabina (1648), di Fabriano (1652), di Camerino (1653), di Ancona (1656-1658).
Dal 1658 al 1663 fu Inquisitore di Malta. Dal 1665 al 1667 fu governatore di Borgo.
Il 31 marzo 1666 giurò come consultore del Sant'Uffizio.
Dal dicembre 1666 all'aprile 1668 fu segretario della congregazione de Propaganda Fide.
Il 17 gennaio 1669 giurò come assessore del Sant'Uffizio.
Il 12 gennaio 1673 fu nominato cardinale. Fu membro di diverse congregazioni cardinalizie, tra le quali la congregazione del Sant'Uffizio (la nomina come membro del Sant'Uffizio avvenne il 19 luglio 1673; il giuramento il 26 luglio 1673).
Il 2 dicembre 1693 fu nominato bibliotecario di Santa Romana Chiesa.
Il 16 luglio 1698 fu nominato prefetto della congregazione dell'Indice.
Morì a Roma il 3 marzo 1700, donando all'ordine dei domenicani la sua ricca collezione di libri, che costituì il nucleo originario della Biblioteca Casanatense.

Bibliografia

  • Luciano Ceyssens, Casanate, Girolamo, in DBI, vol. 21 (1978)
  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 174-176.

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]