Amalteo, Girolamo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Girolamo Amalteo (Oderzo, 1507 - Oderzo, 1574) è stato un medico e letterato.

Si formò presso lo Studio di Padova, dove si laureò in arti e medicina nel 1533, e dove insegnò per un breve periodo filosofia, tra il 1532 e il 1534. Abbandonò presto l'insegnamento per esercitare la professione di medico a Ceneda, a Serravalle, a Sacile e a Oderzo.

Coltivò l'arte poetica, così come altri membri della sua famiglia (furono poeti gli zii Cornelio Paolo Amalteo, Marcantonio Amalteo e il fratello minore Giovanni Battista Amalteo).

Ebbe simpatie filoprotestanti e frequentò vari eterodossi, tra i quali i colleghi medici Bernardino Tomitano e Francesco Stella.

Bibliografia

  • Andrea Del Col, Un territorio sotto l’Inquisizione. Conegliano e la diocesi di Ceneda nel Cinquecento, in Un Cinquecento inquieto. Da Cima da Conegliano al rogo di Riccardo Perucolo, a cura di Gian Domenico Romanelli, Giorgio Fossaluzza, Marsilio, Venezia 2014, pp. 35-49: p. 39.
  • Matteo Venier, Amalteo, Girolamo, in Nuovo Liruti (on line).

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License