Panciroli, Giovanni Giacomo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Giovanni Giacomo Panciroli o Panziroli (Roma, gennaio 1587 - Roma, 3 settembre 1651) è stato un cardinale, membro della Congregazione del Sant'Uffizio, nonché segretario di Stato di papa Innocenzo X.

Figlio di un sarto, si addottorò in utroque iure presso la Sapienza di Roma nel 1602. Collaboratore di Giovanni Battista Pamphili, poi papa Innocenzo X (1644-1655), che servì come auditore nelle sue nunziature a Napoli (1621) e in Spagna (1626). Fu inoltre segretario del cardinale Lorenzo Magalotti ed auditore di Giulio Sacchetti, nunzio in Spagna (1624).
Nel 1628 divenne referendario utriusque Signaturae. Nel gennaio 1633 divenne auditore della Sacra Romana Rota.
Il 7 maggio 1641 giurò come consultore del Sant'Uffizio.
Nel dicembre 1641 fu inviato nunzio in Spagna e nominato patriarca di Costantinopoli in partibus.
Il 13 luglio 1643 fu nominato cardinale. Giurò come membro della Congregazione del Sant'Uffizio il 7 dicembre 1644.
Sempre nel dicembre 1644 fu nominato segretario di stato da papa Innocenzo X.

Bibliografia

  • Antonio Menniti Ippolito, Panciroli, Giovanni Giacomo in DBI, vol. 80 (2014).
  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, p. 457.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]