Della Dia, Giovanni

Giovanni Della Dia da Adria è stato un prete del XVI sec., seguace di Giorgio Siculo, e per questo condannato a morte dall'Inquisizione ferrarese.

Parroco di Formignana, dopo breve carcerazione e processo, fu degradato e condannato a morte.
La sentenza fu eseguita in pubblica piazza a Ferrara il 4 settembre tramite decapitazione e quindi rogo del cadavere. Insieme a lui furono giustiziati i modenesi Tommaso Scurta e Giovanni Paiano.

La sorella Adriana Della Dia, morta anch'essa nel 1568 di morte naturale, appartenne allo stesso gruppo ereticale.

Bibliografia

  • Adriano Prosperi, L'eresia del Libro Grande. Storia di Giorgio Siculo e della sua setta, Feltrinelli, Milano 2000, pp. 279-81

Article written by Daniele Santarelli | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]