Angelucci, Giovanni Battista

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Giovanni Battista Angelucci è stato un inquisitore francescano del XVI sec.

Giovanni Battista Angelucci viene regolarmente indicato “da Perugia”, mentre dev’essere stato originario da Assisi, come inizialmente veniva riconosciuto. Il riferimento alla città di Perugia avrebbe attinenza col convento di cui faceva parte.
Divenne inquisitore di Aquileia e Concordia il 2 agosto 1587, dove già ricopriva la carica di vicario. Il 17 luglio 1586 si vide consegnare dall’allora inquisitore in carica Evangelista Pelleo l’archivio del tribunale aquileiese, prendendo così la gestione dell’ufficio. L’anno seguente fu titolare dell’Inquisizione di Aquileia e Concordia a pieno titolo.
Rimase in carica fino alla morte, sopraggiunta il 3 febbraio 1598 a Udine.

Bibliografia

  • Andrea Del Col (a cura di), L'Inquisizione del patriarcato di Aquileia e della diocesi di Concordia. Gli atti processuali 1557-1823, Edizioni dell'Università di Trieste - Istituto Pio Paschini, Trieste - Udine 2009.
  • Carlo Ginzburg, I benandanti. Ricerche sulla stregoneria e sui culti agrari tra Cinquecento e Seicento, Einaudi, Torino 1966.
  • Franco Nardon, Benandanti e inquisitori nel Friuli del Seicento, Edizioni dell'Università di Trieste, Trieste 1999.

Link

Article written by Mauro Fasan | Ereticopedia.org © 2014-2018

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License