Alberghini, Giovanni

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Giovanni Alberghini (1574-1644) è stato un inquisitore francescano.

Qualificatore dell'Inquisizione spagnola nel Regno di Sicilia, è noto soprattutto per il suo manuale inquisitoriale, edito per la prima volta a Palermo nel 1642 e in seguito più volte ristampato (Manuale qualificatorum Sanctae Inquisitionis, in quo omnia quae ad illud Tribunal ac haeresum censuram pertinent, brevi methodo adducuntur, Panormi, apud Decium Cyrillum, 1642). Nel 1644 ne uscì a Perugia anche un'edizione ridotta (Instructio catholica pro confessariis ad discernendum inter lepram et lepram. Ex Manuali qualificatorum Sanctissimae Inquisitionis desumpta, Perusiae, ex Typografia Episcopali, apud Angelum Laurentium, 1644), anch'essa ristampata più volte.

Il manuale di Alberghini, ispirandosi ai trattati giuridici e procedurali di Cesare Carena, Prospero Farinacci, Francisco Peña e Diego de Simancas, si divide, nella sua edizione maggiore in 41 capitoli (l'edizione ridotta ne conta invece 29) e presenta tutti i reati ritenuti di competenza inquisitoriale. Vi predominano nettamente i reati di superstizione, di magia e sortilegio, ia testimonianza della forte virata anti-magica della Chiesa del tempo.

Bibliografia

  • Andrea Errera, Processus in causa fidei. L’evoluzione dei manuali inquisitoriali nei secoli XVI-XVIII e il manuale inedito di un inquisitore perugino, Monduzzi, Bologna 2000
  • Maria Sofia Messana, Inquisitori, negromanti e streghe nella Sicilia moderna (1500-1782), Sellerio, Palermo 2007
  • John Tedeschi, Alberghini, Giovanni, in DSI, vol. 1, p. 26

Testi on line

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]