Dratina, Giovanna

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-88-942416-0-0 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Giovanna Dratina è stato una donna valdese di Carignano morta sul rogo nel 1560.

Aveva sposato il francese Maturino, e con lui viveva a Carignano. Essendo stato questi arrestato in quanto valdese il 27 gennaio 1560, visintandolo in carcere, lo persuase a non abiurare e, venendo lei stessa arrestata, chiese di accompagnarlo sul rogo. Fu bruciata sul rogo insieme al marito il 2 marzo 1560.

Voci correlate

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2016

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]