Bagozzo, Giovan Maria

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Giovan Maria Bagozzo, merciaio vicentino, definito "Lutherano" nella delazione Manelfi del 1551, il 29 luglio 1550 era stato interrogato dal Sant'Uffizio di Vicenza ed aveva dichiarato che l'anabattista Nicola d'Alessandria lo aveva esortato a ribattezzarsi. Sempre dalla delazione Manelfi, emerge che Bagozzo era in contatto con l'aristocratico Giulio Thiene, uno dei principali esponenti del dissenso religioso vicentino.

Bibliografia

  • Carlo Ginzburg, I costituti di don Pietro Manelfi, Sansoni-The Newberry Library, Firenze-Chicago 1970, pp. 44 (e nota 25 ivi), 74.
  • Aldo Stella, Dall'anabattismo al socinianesimo nel Cinquecento veneto, Liviana, Padova 1967, p. 88.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License