Tiburzi, Giacomo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Giacomo Tiburzi è stato un medico del XVI sec.

Era originario di Pergola. Si formò presso lo Studio di Bologna, dove si laureò nel 1515 e fu allievo di Pietro Pomponazzi, di cui in seguito fu corrispondente.
Seguace del galenismo e medico umanista ed erasmiano, la sua sensibilità religiosa lo fece avvicinare ad esponenti del rinnovamento della Chiesa del suo tempo come Federico Fregoso, al quale nel 1535 scrisse una lettera intrisa di riferimenti teologici erasmiami e antiscolastici.

Bibliografia

  • Guido Dall'Olio, Una biblioteca erasmiana a Ferrara nel '500: i libri di Domenico Bondi, medico e umanista, in Erasmo, Venezia e la cultura padana nel '500, a cura di Achille Olivieri, Minelliana, Rovigo 1995, pp. 311-327.
  • Alessandro Pastore, Un corrispondente sconosciuto di Pietro Pomponazzi: il medico Giacomo Tiburzi da Pergola e le sue lettere, in "Quaderni per la storia dell'Università di Padova", 17 (1984), pp. 69-89.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License