Maracco, Giacomo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Giacomo o Iacopo Maracco (S. Bonifacio, Verona, 1513 - Udine, dicembre 1576) è stato un vicario vescovile e commissario inquisitoriale.

Frequentò sin da giovane la cerchia di Gian Matteo Giberti e vi si formò intellettualmente. Conobbe allora anche il cardinal Reginald Pole. Studiò quindi a Padova e a Bologna, dove si addottorò in utroque iure nel 1542. Fu quindi vicario vescovile a Rieti. Quindi fu a Bologna in qualità di collaboratore del vice-legato apostolico Girolamo Sauli, con speciali competenze sul Sant'Uffizio. Conobbe in questo periodo Michele Ghislieri e fu autorizzato a visionare la delazione Manelfi e conservarne per sé una copia. Dal 1551 al 1557 fu vicario vescovile a Rimini. Nel 1557 fu quindi nominato vicario del patriarca di Aquileia, Giovanni Grimani. Quest'ultimo, sospettato di eresia, voleva forse accattivarsi il Sant'Uffizio e la Curia romana con la nomina di un personaggio apprezzato negli ambienti inquisitoriali come Maracco. Nel 1558 Maracco assunse anche l'incarico speciale di commissario dell'Inquisizione nel Patriarcato.

Bibliografia

  • Andrea Del Col (a cura di), L'Inquisizione nel patriarcato e diocesi di Aquileia (1557-1559), Edizioni dell'Università di Trieste - Circolo culturale Menocchio, Trieste-Montereale Valcellina 1998
  • Andrea Del Col (a cura di), L'Inquisizione del patriarcato di Aquileia e della diocesi di Concordia. Gli atti processuali 1557-1823, Edizioni dell'Università di Trieste - Istituto Pio Paschini, Trieste - Udine 2009, pp. 173-74
  • Carlo Ginzburg, I benandanti. Ricerche sulla stregoneria e sui culti agrari tra Cinquecento e Seicento, Einaudi, Torino, 1966
  • Franco Nardon, Benandanti e inquisitori nel Friuli del Seicento, Edizioni dell'Università di Trieste, Trieste 1999
  • Giovanna Paolin, Le visite pastorali di Iacopo Maracco nella diocesi aquileiese nella seconda parte del XVI secolo, in "Ricerche di storia sociale e religiosa", XIII, 1978, pp. 169-193
  • Giovanna Paolin, L'eterodossia nel monastero delle clarisse di Udine nella seconda metà del Cinquecento, in "Collectanea Franciscana", L, 1980, pp. 119-124
  • Giovanna Paolin, Maracco, Giacomo, in DBI, vol. 69 (2007)

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]