Casolo, Giacomo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Giacomo Filippo Casolo è stato un laico devoto, perseguitato dall'Inquisizione.

Nato Giacomo Casolo, si aggiunse il nome Filippo in onore di San Filippo Neri.
Dedicatosi dapprima all'assistenza agli infermi, a partire dal 1641, con la fondazione dell'oratorio di Santa Pelagia, si fece promotore del movimento dei pelagini. Nel quadro della persecuzione inquisitoriale contro il movimento, fu sottoposto a processo. Morì quando questo era ancora in svolgimento nel giugno 1656 (il processo si concluse nel marzo 1657 con una dura condanna del suo movimento).

Bibliografia

  • Carla Russo, Casolo, Giacomo, in DBI, vol. 21 (1978)
  • Gianvittorio Signorotto, L’eresia di Santa Pelagia. Inquisitori e mistici nel Seicento italiano, Il Mulino, Bologna 1989

Voci correlate

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]