Della Cornia, Fulvio

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Fulvio Giulio Della Cornia, o della Corgna (Perugia, novembre 1511 - Roma, 3 aprile 1583) è stato un vescovo e cardinale.

Nel 1550 fu nominato vescovo di Perugia e l'anno seguente cardinale.
Legato al fratello Ascanio Della Cornia, militare, fu arrestato da Paolo IV per ragioni politiche (il posizionamento nettamente filospagnolo della sua famiglia). Fu detenuto a Castel Sant'Angelo dal 27 luglio 1556 al 1° maggio 1557 e del tutto riabilitato solo alla morte di papa Carafa.
A partire dal 27 aprile 1562 risulta nel novero dei cardinali membri del Sant'Uffizio. Ma il 14 ottobre 1562 Pio IV decretava una riorganizzazione della Congregazione e il cardinale Della Cornia non risulta nella lista dei cardinali inquisitori citati.
Morì a Roma nel 1583.

Bibliografia

  • Giulio Coggiola, Ascanio della Cornia e la sua condotta negli avvenimenti del 1555–1556, Unione Tip. Cooperativa, Perugia 1904 [Estr. da “Bollettino della R. Deputazione di Storia Patria per l’Umbria”, X, 1904, pp. 89–148, 221–362]
  • Irene Fosi, Della Cornia, Fulvio, in DBI, vol. 36 (1988)
  • Daniele Santarelli, Il papato di Paolo IV nella crisi politico-religiosa del Cinquecento: le relazioni con la Repubblica di Venezia e l'atteggiamento nei confronti di Carlo V e Filippo II, Aracne editrice, Roma 2013, pp. 71-72
  • Herman H. Schwedt,, Die Anfänge der Römischen Inquisition. Kardinäle und Konsultoren 1542 bis 1600, Herder, Freiburg 2013, p. 105

Links

Article written by Daniele Santarelli | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]