Lismanini, Francesco

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Francesco Lismanini (Corfù, ca. 1504 – Königsberg, aprile 1566) è stato un frate francescano ed eretico.

Collaboratore e confessore personale di Bona Sforza, regina di Polonia, fu anche provinciale del suo ordine a Cracovia.
Convertitosi al calvinismo attorno al 1550, in seguito si avvicinò all'antitrinitarismo. Passò i suoi ultimi anni alla corte del duca Albrecht von Hohenzollern, a Königsberg, morendovi nel 1566.

Link

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]