Chigi, Flavio

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Flavio Chigi (Siena, 11 maggio 1631 - Roma, 13 settembre 1693) è stato un cardinale, membro della Congregazione del Sant'Uffizio, Bibliotecario di Santa Romana Chiesa.

Si trasferì a Roma nel 1656, un anno dopo l'elezione papale dello zio Fabio Chigi (Alessandro VII, 1655-1667). In quell'anno fu designato governatore di Fermo e referendario utriusque Signaturae.
Il 9 aprile 1657 fu nominato cardinale. Fu incluso in varie congregazioni, nominato, sempre nell'aprile 1657, prefetto della Congregazione della Sanità e legato ad Avignone.
Nel 1658 fu incluso nella Congregazione del Sant'Uffizio (giurò come cardinale inquisitore il 6 novembre 1658).
Nel 1659 fu nominato Bibliotecario di Santa Romana Chiesa. Nel 1661 fu nominato prefetto della Segnatura di giustizia e della Congregazione dei Confini
Dal 1658 al 1667 fu governatore di Tivoli.

Bibliografia

  • Enrico Stumpo, Chigi, Flavio, in DBI, vol. 24 (1980).
  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 188-190.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]