Mainardi, Faustina

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Faustina Mainardi è stata una tessitrice fiorentina del XVII sec., condannata dall'Inquisizione.

Rimasta vedova, fondò un educandato per fanciulle. Nell'ambito della gestione di tale educandato si sviluppò il suo sodalizio con il canonico e direttore spirituale Pandolfo Ricasoli. Le pratiche mistiche a sfondo sessuale della piccola setta furono confessate dal Ricasoli stesso (che si sentiva ormai alle strette) all'Inquisizione fiorentina nel 1641. Coinvolta nel conseguente processo, la Mainardi fu condannata all''immurazione perpetua il 20 novembre 1641 ed abiurò pubblicamente con i suoi complici il 28 novembre in Santa Croce.

Bibliografia

  • Cecilia Asso, Fantoni, Iacopo, in DBI, vol. 44 (1994)
  • Adelisa Malena, L'eresia dei perfetti. Inquisizione romana ed esperienze mistiche nel Seicento italiano, Edizioni di storia e letteratura, Roma 2003
  • Adriano Prosperi, L'Inquisizione romana : letture e ricerche, Edizioni di storia e letteratura, Roma 2003

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]