Lagonissa, Fabio

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Fabio Lagonissa (Della Lagonessa) (Napoli, 1583/1585 - Napoli, febbraio 1659) è stato un prelato ed arcivescovo.

Membro della famiglia della Lagonessa (poi conosciuta come della Leonessa), duchi di San Martino e principi di Sepino, si addottorò in utroque iure a Napoli.
Nominato Inquisitore di Malta il 14 marzo 1614, tenne l'incarico fino al 1619.
Nel 1621 fu incluso tra i consultori del Sant'Uffizio (fece il giuramento il 21 ottobre 1621).
Nel 1622 fu nominato arcivescovo di Conza. Nel 1626 fu nominato vice-datario e collettore papale in Portogallo, poco dopo aver accompagnato il cardinale Francesco Barberini in Spagna.
Nel marzo 1627 fu nominato nunzio apostolico a Bruxelles. Tale nunziatura si concluse con il suo rientro a Roma nel gennaio 1634.
Il 20 novembre 1634 gli fu conferito il titolo di patriarca di Antiochia, in partibus infidelium.
Nel 1643 fu di nuovo nominato consultore del Sant'Uffizio (giurò ancora come tale il 24 novembre 1643). Nell'aprile 1645 rinunciò all'arcivescovado di Conza.

Bibliografia

  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, p. 319-320 (e bibliografia ivi).
  • Raissa Teodori, Lagonissa, Fabio, in DBI, vol. 63 (2004).

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2019

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License