Noris, Enrico

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Enrico Noris (Verona, 29 agosto 1631 - Roma, 23 febbraio 1704) è stato un cardinale, membro della Congregazione del Sant'Uffizio.

Agostiniano, fece il noviziato a Rimini e soggiornò e insegnò presso vari conventi dell'Italia centro-settentrionale.
Nel 1673 pubblicò l'Historia Pelagiana, opera che sollevò accese polemiche.
Dal 1672 al 1674 fu qualificatore del Sant'Uffizio.
Dal 1674 al 1675 fu quindi consultore del Sant'Uffizio.
Il 12 dicembre 1695 fu nominato cardinale. Nel gennaio 1696 fu incluso nella Congregazione dell'Indice e nella Congregazione del Sant'Uffizio (in particolare, fu nominato membro del Sant'Uffizio il 3 gennaio 1696 e giurò come tale il 4 gennaio 1696).
Nel 1700 fu nominato Bibliotecario di Santa Romana Chiesa.

Bibliografia

  • Maria Pia Donato, Noris, Enrico, in DBI, vol. 78 (2013).
  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 430-431.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]