Rota, Domicilla

Domicilla Rota è stata una monaca benedettina sospettata di eterodossia.

A lungo Badessa del monastero benedettino femminile di San Fermo (fu eletta per la prima volta nel 1549 e mantenne la carica fino al 1575), consentì, negli anni dell'episcopato di Vittore Soranzo, alle monache letture eterodosse e frequentazioni di uomini (significativo fu il caso di suor Dorotea Sonzogno che aveva sposato in segreto il prete Gian Pietro Faceti, detto Parisotto).

Bibliografia

  • Processo Soranzo, ad indicem, in part. t. II, pp. 678 sgg.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2016

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]