Musso, Cornelio

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Cornelio Musso (Piacenza, aprile 1511 - Roma, 13 gennaio 1574) è stato un predicatore francescano e vescovo.

Entrò nell'ordine dei minori conventuali a Piacenza, quindi fu trasferito nel convento del Santo a Padova.
Si addottorò in teologia presso l'Università di Padova nel 1532.
Fu lettore di metafisica presso le Università di Pavia (dal 1534) e Bologna (dal 1536).
Nel 1539 si trasferì a Roma, dove la sua fama di predicatore crebbe e si consolidò.
Protetto dalla famiglia Farnese, nel 1541 fu nominato vescovo di Bertinoro e nel 1544 vescovo di Bitonto. Partecipò al concilio di Trento.
Pio IV lo nominò predicatore apostolico (1560). Nel 1561 fu incluso tra i consultori del Sant'Uffizio.
Nell'ultimo decennio della sua vita si concentrò sulla stesura delle sue due opere più importanti : il De divina historia libri tres e la raccolta delle Prediche.

Bibliografia

  • Patrizio Foresta, Musso, Cornelio, in DBI, vol. 77 (2012) (e bibliografia ivi)
  • Herman H. Schwedt, Die Anfänge der Römischen Inquisition. Kardinäle und Konsultoren 1542 bis 1600, Herder, Freiburg 2013, pp. 182-185 (e bibliografia ivi)

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]