Brugnoli, Candido

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Candido Brugnoli (Sarnico, Bergamo, 13 gennaio 1607 - Bergamo, post 1668) è stato un esorcista e teologo.

Membro dell'ordine francescano dal 1625, è noto soprattutto per il suo Manuale exorcistarum (1651). Il testo era critico nei confronti del generico scetticismo dell'Inquisizione nei confronti dei casi di possessione demoniaca e in particolare contro l’Instructio pro formandis processibus in causis strigum (prontuario messo a punto e fatto circolare dalla Congregazione del Sant'Uffizio), contro le opere di Girolamo Menghi e contro l'intervento dei medici nei casi di possessione.
Brugnoli sosteneva in particolare la validità della pratica degli scongiuri. Per rispondere ai suoi critici Brugnoli riprese il tema nell'Alexicacon hoc est […] opus de maleficiis (1668).

Il manuale di Brugnoli fu messo all'Indice nel 1727.

Bibliografia

  • Vincenzo Lavenia, Brugnoli, Candido, in DSI, vol. 1, p. 227
  • Antonio Rotondò, Brugnoli, Candido in DBI, vol. 14 (1972)

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014
To be improved

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]