Giudici, Camillo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Camillo de' Giudici (Leonessa, ca. 1570 - Roma, 5 settembre 1636), dottore in utroque iure, fu sommista - dal 1607 - e consultore - dal 1608 - della Congregazione del Sant'Uffizio, incarichi che svolse entrambi fino alla morte, avvenuta nel 1636. Come sommista del Sant'Uffizio fu assistito prima da Alessandro Vittrice, suo coadiutore dal 1624 al 1627, poi da Papirio Silvestri, vice-sommista dal 1627.

Bibliografia

  • Herman H. Schwedt, Die Römische Inquisition. Kardinäle und konsultoren 1601 bis 1700, Herder, Freiburg 2017, pp. 291-292.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]