Mazzarelli, Antonio Maria

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-88-942416-0-0 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Antonio Maria Mazzarelli, fratello del notaio Domenico Mazzarelli, aderì come lui al gruppo ereticale di Rovigo. L'intercettazione di una lettera diretta da Antonio Maria alla vedova di Giovanni Domenico Roncali, trasmessa al vescovo Giulio Canani, comportò il suo bando da Rovigo per dieci anni. Ma subito dopo, nell'ottobre 1564, Antonio Maria fu arrestato dall'Inquisizione di Ferrara. La sua confessione sotto tortura scatenò la persecuzione contro Domenico Mazzarelli, Ottaviano Giglioli, Cesare Aldiverti e le rispettive famiglie.

Bibliografia

  • Salvatore Caponetto, La Riforma protestante nell'Italia del Cinquecento, Claudiana, Torino 19972, pp. 246-247.
  • Gino Marchi, La Riforma tridentina in Diocesi di Adria nel secolo XVI. Descritta con il sussidio di fonti inedite, Rebellato, Cittadella (Pd) 1969.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License