Malacrea, Altadonna

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Altadonna Malacrea è stata una strega di Pasiano di Pordenone dotata di poteri proteiformi.

Altadonna Malacrea visse a Pasiano tra il Cinquecento e il Seicento e venne coinvolta nell’assai complessa vicenda scoppiata tra Pasiano e Meduna agli inizi del Seicento, a causa del mago Aquino Turra.
Della vita privata della Malacrea si conosce poco, le informazioni sono scarse se non assenti. Tuttavia il suo nome fu fatto dalla compaesana Lucrezia Montereale Mantica nel 1605, durante una deposizione della stessa nel tribunale della Santa Inquisizione a Pordenone (diocesi di Concordia). La Montereale, mossa da scrupolo, o forse per timore di essere accusata di reticenza o di complicità, davanti ai giudici ecclesiastici dichiarò con certezza e ferma convinzione che la Malacrea «andava in stregamento la notte come fanno le altre streghe».
La denuncia di Lucrezia si basava addirittura su prove, infatti Tiberio Asteo, fratello ed aiutante dell’inquisitore di Aquileia e Concordia, si sentì raccontare che una notte Altadonna entrò in casa di un tale Rocco da Pasiano sotto forma di gatta. Alla vista del felino, il figlioletto del Rocco iniziò a gridare e piangere e il padre decise di allontanare la gatta a bastonate, ma l’animale andò a nascondersi e non si trovò più.
Il racconto – sempre della Montereale – si fece ancor più convincente, quando la donna aggiunse il particolare che la mattina seguente si seppe che la Malacrea era uscita per tutta la notte e aveva riportato una ferita.
Allo stato delle ricerche non risulta sia mai stato indetto un processo a carico di Altadonna Malacrea, che si immagina abbia continuato la solita vita a Pasiano, certamente senza mutamenti d’aspetto!

Bibliografia

  • Pier Carlo Begotti, Storia di Pasiano di Pordenone, Edizioni Biblioteca dell’Immagine, Pordenone 2015.
  • Mauro Fasan, A caccia di streghe nei domini della Serenissima. Processi per stregoneria tra Veneto e Friuli nel ‘500 e ‘600, Itinera Progetti Editore, Bassano del Grappa (VI) 2016.

Article written by Mauro Fasan | Ereticopedia.org © 2019

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License