Cueva, Alfonso de la

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Alfonso de la Cueva y Benavides (Bedmar, 1572 - Malaga, 10 agosto 1655) è stato un cardinale e vescovo, membro della Congregazione del Sant'Uffizio.

Intraprese la carriera militare e diplomatica. Fu ambasciatore a Venezia dal 1606 al 1614, anno in cui fu nominato marchese di Bedmar. Già protonotario apostolico, il 5 settembre 1622 fu nominato cardinale. Nel 1633 si trasferì stabilmente a Roma. Il 27 giugno 1635 fu incluso tra i cardinali del Sant'Uffizio. Morì a Malaga nel 1655.

Bibliografia

  • Pierre-Noël Mayaud, Les «Fuit congregatio sancti officii in … coram …» de 1611 à 1642. 32 ans de vie de la Congrégation du Saint Office, in "Archivum Historiae Pontificiae", 30, 1992, pp. 231-289: pp. 263, 288
  • M. Orive, Cueva y Benavides, Alfonso o Alonso de la, in DHEE, vol. 1, p. 659

Links

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]